Accedi

Accedi

I 5 castelli più affascinanti da visitare in Puglia

5/5 (10)

Fossati, torri difensive e possenti mura: ecco i castelli della Puglia

La Puglia tra le sue tante bellezze architettoniche ed artistiche vanta numerosi castelli, situati in cima a verdi colline o a due passi dall’azzurro dei mari che la bagnano.

Potrai ammirare candide mura circondate dal verde, svettanti torri difensive, blocchi di pietra testimoni del tempo e delle culture che hanno arricchito il nostro patrimonio artistico.

Terra che vive ti vuole parlare, ed invitare, a visitare i castelli più belli della Puglia.

1. CASTEL DEL MONTE

Castel del Monte

Con le sue possenti otto torri difensive, le mura di un bianco candido in contrasto con il verde lussureggiante del bosco che lo circonda, Castel del Monte è tra i castelli più belli e suggestivi non solo della Puglia ma del mondo. Infatti dal 1996 è entrato nella famosa World Heritage List  diventando così sito Unesco e patrimonio dell’umanità (leggi il nostro approfondimento dettagliato sui diversi siti Unesco della Puglia)

Il castello è situato a pochi km da Andria ed è stato realizzato da Federico II di Svevia in epoca medievale, precisamente nel XIII secolo.

La sua forma ottagonale e la sua perfetta simmetria architettonica hanno dato alla costruzione un fascino simbolico, quasi mistico. In realtà, oltre a questi aspetti, è un capolavoro dell’architettura medievale perché coniuga più stili architettonici:

  • stile romanico: per i leoni posti all’ingresso del castello;
  • stile gotico: per le cornici che cingono le torri;
  • stile classico: per i fregi posti all’interno del castello;
  • stile islamico: per i mosaici posti sia sul soffitto che sul pavimento.

Castel del monte è uno dei castelli della Puglia che Terra che vive ti consiglia di visitare!

2. CASTELLO DI MONTE SANT’ANGELO 

Castello Monte Sant'Angelo

Entrare all’interno del Castello di Monte Sant’Angelo ti trasmetterà le stesse emozioni che nei secoli hanno provato i soldati e gli abitanti del luogo. Dovrai infatti attraversare il ponte posto sul fossato che circonda la fortezza ed accedere al portale di ingresso della struttura. Una volta varcatolo, potrai decidere se visitare le sale interne, tra cui le scuderie, il deposito per le munizione o la famosa Sala del Tesoro oppure accedere alle mura difensive che cingono il castello. Da qui potrai scalare la parte più antica della costruzione, l’imponente torre difensiva dei Giganti con mura spesse tre metri, alta più di 18 e dalla solida figura pentagonale.

La storia della fortezza è molto antica e la sua origine risale al lontano 837 per mano di Rainulfo I, nobile normanno e conte di Aversa. Nei secoli successivi il castello ha subito numerosi ampliamenti e modifiche, in un susseguirsi di stili architettonici tra i quali: aragonese, svevo, angioino.

Il castello si trova nell’omonimo paese, ovvero Monte Sant’Angelo, zona meglio conosciuta come Gargano (nella parte nord orientale della Puglia).

Il Castello di Monte Sant’Angelo è uno dei castelli della Puglia che Terra che vive ti consiglia di visitare!

Visitare non solo i castelli della Puglia ma anche i suoi bellissimi borghi turistici

3. CASTELLO ARAGONESE DI OTRANTO

Mostra Oliviero Toscani Otranto

Una fortezza trasformata in un luogo di cultura: questo è oggi il castello aragonese di Otranto, un museo che ospita rassegne e mostre internazionali come la più recente di Oliviero Toscani. In passato era una imponente struttura difensiva che, nel corso dei secoli, ha subito numerose modifiche. La prima di queste venne messa in atto dal Federico II di Svevia. Nel 1480, la bellissima città di Otranto, subì un vero e proprio sacco da parte dei turchi. Il castello dovette essere successivamente ricostruito e potenziato; opera messa in atto da Alfonso D’Aragona.

Gli stili architettonici del castello sono stati influenzati da coloro che hanno dominato questo lembo di terra di Puglia. Infatti nei secoli seguenti si succederanno dominazioni veneziane e spagnole che cambieranno ulteriormente l’aspetto della struttura fino a quello attuale: circondato in parte da un fossato, dotato di tre torri difensive e con una pianta a forma di pentagono.

La location in cui è collocato è di rara bellezza: Otranto è la città più a est d’Italia, uno splendido borgo bagnato dalle acque cristalline del mare Adriatico. Viene considerato uno dei borghi più belli del Salento, con il suo mix di stili. Una fusione perfetta che regala atmosfere suggestive. Una piccola curiosità: Otranto ha ispirato il primo romanzo gotico infatti il libro dello scrittore inglese Horace Walpole s’intitola proprio “Il castello di Otranto”.

Il Castello Aragonese di Otranto è uno dei castelli della Puglia che Terra che vive ti consiglia di visitare!

4. CASTELLO SVEVO DI TRANI

Castello Svevo Trani

Una fortezza bagnata dal mare Adriatico caratterizzata della sua forma squadrata, ricca di fascino e di storia: questo è il castello svevo di Trani costruito da Federico II nel lontano 1233.

La posizione strategica all’interno del porto non è stata casuale infatti da qui si raggiungeva un doppio obiettivo:

  • la bassezza dei fondali lo metteva al sicuro da attacchi dal mare;
  • le svettanti torri difensive permettevano sia di controllare l’accesso dal porto che quello alla città.

L’imperatore Federico II di Svevia fece costruire un possente sistema difensivo lungo tutto la Puglia per garantire la sicurezza del suo Regno di Sicilia. Il castello di Trani rappresenta il suo fiore all’occhiello grazie alla location strategica e alla sua classica struttura che ricorda gli accampamenti romani: un quadrilatero cinto da mura con agli angoli quattro possenti torri.

Visitare la fortezza offre l’occasione per passeggiare per il centro storico ed il molo, con le barche dei pescatori, della bellissima Trani.

Il Castello svevo di Trani è uno dei castelli della Puglia che Terra che vive ti consiglia di visitare!

5. CASTELLO ARAGONESE DI TARANTO

Castello Aragonese Taranto

Una costruzione sull’acqua, così si potrebbe definire il Castello Sant’Angelo di Taranto meglio conosciuto come Castello Aragonese. Con le sue torri insolite cilindriche occupa una posizione defilata rispetto alla città antica e a quella moderna, un bastione difensivo solitario con i suoi camminamenti interni e con la cappella rinascimentale di S. Leonardo che meritano di essere visitati.

Fu un’opera voluta da Ferdinando I di Napoli e costruita tra il 1487 ed il 1492. Anche qui, come negli altri castelli della Puglia, sono tanti gli stili architettonici susseguitisi nel corso dei secoli:

  • stile greco;
  • stile bizantino;
  • stile normanno.

Dopo modifiche strutturali avvenute durante il 1700, il castello fiancheggia il canale navigabile che collega il Mar Grande di Taranto con il Mar Piccolo, all’imbocco del quale è collocato il famoso Ponte girevole.

Il Castello Aragonese di Taranto è uno dei castelli della Puglia che Terra che vive ti consiglia di visitare!

Giorni di apertura, orari, costo dei biglietti: le info utili per visitare i castelli della Puglia

Ti abbiamo incuriosito? Vorresti visitare i bellissimi castelli della Puglia?

I castelli di Puglia - Itinerario turistico

Contattaci, ti diremo come fare fornendoti tutte le informazioni necessarie senza perdere il tuo tempo con altre ricerche sul web!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Valuta questo articolo

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezione dei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".