Categorie
Cose da fare in Puglia

La spiaggia di Torre Pozzelle ad Ostuni

Il fascino naturalistico della Puglia

Vorresti scoprire le spiagge più belle della Puglia? Cerchi una spiaggia che oltre al mare cristallino ti dia la possibilità di ammirare la natura tipica del luogo?

Ostuni è uno dei borghi più belli e caratteristici della Puglia. Basta infatti camminare tra i vicoli del suo centro storico per rendersene immediatamente conto. Ma a pochi km dal suo cuore abitativo è possibile ammirare il litorale bagnato dal mare Adriatico e ricco di nicchie naturalistiche da visitare. Terra che Vive vuole fartene conoscere una in particolare: la spiaggia di Torre Pozzelle.

Spiagge incontaminate della Puglia
La spiaggia di Torre Pozzelle

Questo tratto costiero è caratterizzato da una serie di piccole calette in sabbia (cinque per essere precisi) intervallate da ampi tratti di scogli, lambiti dal mare e circondati dalla macchia mediterranea tipica delle dune costiere. A far da vedetta a questo incontaminato paesaggio un’antica torre aragonese.
Ti consigliamo di visitare la spiaggia di Torre Pozzelle, oltre che per la sua bellezza, perchè permette di trovare scorci meravigliosi in cui rilassarsi (ovviamente al di fuori dai periodi con grande affluenza turistica!).
Il tratto costiero roccioso è molto più esteso rispetto a quello in sabbia, quindi permette di trovare facilmente spazi “riservati”. Ti consigliamo quindi, se deciderai di seguire il nostro consiglio, di portare con te, oltre all’inseparabile asciugamano, anche un tappetino in gomma e delle scarpe da scoglio.
A pochi metri dalle calette di sabbia è disponibile una zona parcheggio di cui potrai usufruire liberamente. Le calette di sabbia e la zona rocciosa sono da qui facilmente raggiungibili a piedi.

L’azzurro del mare, il verde della natura incontaminata e le bianche mura di Ostuni sono secondo noi dei motivi sufficienti per scegliere la Puglia come meta per le tue vacanze. Scoprila e vivila insieme a noi….

Spiagge incontaminate mare adriatico
L’acqua cristallina di Torre Pozzelle

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cose da fare in Puglia

Cosa vedere in un giorno in Puglia lungo la costa adriatica: tra mare e natura

Hai deciso di trascorrere le tue vacanze in Puglia, o magari ci sei già, ed hai un solo giorno a disposizione per visitare qualche luogo caratteristico? Hai poco tempo a disposizione ma vorresti vedere con i tuoi occhi le sue famose spiagge? E perché non passeggiare per le strade di un borgo caratteristico della Valle d’Itria?
L’itinerario di un solo giorno lungo la costa adriatica di Terra che vive ti consentirà di toccare alcuni dei luoghi incantevoli della Puglia e di portare via con te un ricordo indelebile di questa magica regione d’Italia.

Uno sguardo sulla Valle D’Itria: benvenuto ad Ostuni!

Questo nostro tour di un giorno inizia in un borgo caratteristico della Valle d’Itria, famoso per i suoi spettacolari affacci panoramici che permettono alla vista di giungere fino al mare, passando per verdi distese di uliveti e per il bianco candore delle mura del suo centro storico, tanto da essere definita la “Città bianca”. Sì, hai indovinato, siamo nella bellissima Ostuni.

Ostuni Valle d'Itria Puglia
Il borgo di Ostuni con le sue case bianche

È una delle città della Puglia con la maggiore vocazione turistica vuoi per la bellezza del suo centro storico che si inerpica su una collina fino ad un’altezza di 218 metri, vuoi per la qualità della acque che bagnano il suo litorale costiero, vuoi per la qualità della sua offerta enogastronomica, vuoi per la presenza di tante affascinanti masserie sparse nella sua campagna.
Sono davvero tanti i tesori storici, religiosi ed architettonici custoditi dalla bianca Ostuni. Visto che il tempo non è molto ti consigliamo di visitare:

  • Piazza della Libertà: è la piazza principale del comune pugliese, punto dal quale sono facilmente raggiungibili i suoi monumenti principali. Facendo pochi passi potrai ammirare lo storico Palazzo Tanzarella, che proprio in questi giorni ospita un’importante mostra su Picasso e la colonna di Sant’Oronzo dedicata al Santo Patrono della Città;
  • Centro storico: sul versante opposto della piazza rispetto alla statua di Sant’Oronzo troverai una via che ti permetterà di attraversare il centro storico di Ostuni. Una volta intrapresa ti porterà nella parte più alta del borgo pugliese, ma ti consigliamo vivamente di perderti in uno dei tanti vicoletti che la costeggiano per apprezzare l’architettura tipica del luogo;
  • la Concattedrale di Ostuni: situata sul punto più alto del paese, ha una facciata insolita dalle forme gotiche arricchita da un grande rosone formato da ben 24 raggi e ricco di fini dettagli artistici.

La natura incontaminata ci aspetta: verso la Riserva naturale Le Cesine

Abbiamo lasciato gli stretti vicoli del centro storico di Ostuni, perla della Valle d’Itria insieme ad altri borghi come Alberobello, Martina Franca, Cisternino e Locorotondo, spostandoci a ridosso del mare. Siamo in quello che viene definito l’alto Salento, la parte di Puglia più famosa dal punto di vista turistico per le sue spiagge mozzafiato. Terra che vive però vuole portarti in un luogo al di fuori dai circuiti commerciali, un luogo ricco di biodiversità dove si può ammirare un tratto costiero che non ha subito interventi di antropizzazione: la riserva naturale protetta, nonché oasi del WWF, Le Cesine. Siamo a Vernole, in provincia di Lecce.

Riserva naturale wwf Le Cesine Puglia
Scorcio su uno dei laghi della riserva Le Cesine

La riserva è visitabile con guide specializzate che ti forniranno tantissime informazioni interessanti sulla varietà della fauna e della flora qui preservate. Se però preferisci una visita autonoma che non richieda troppo tempo puoi percorrere un sentiero che l’attraversa.
Potrai così ammirare una lussureggiante foresta ricca di tante varietà di alberi come lecci, cipressi e pini e passeggiare tra due grandi stagni di origine pluviale separati dal mare da dune costiere ricche di macchia mediterranea. Non è difficile vedere nel cielo le ali spiegate di aironi e germani reali.
Superate le dune potrai ammirare il mare Adriatico, con la sua acqua dalle tante tinte e con le sue spiagge di sabbia fine.
All’interno della riserva è inoltre presente la Masseria Le Cesine, antica struttura fortificata, che insieme ai trulli sono una vera e propria icona della Puglia (se sei interessato leggi il nostro articolo su cosa fare in una masseria). Un’occasione da non perdere!

Da un’oasi verde ad una azzurra: la Grotta della Poesia

Ci siamo spostati di qualche chilometro e ci siamo inoltrati nel famoso Salento, per la precisione tra San Foca e Torre dell’Orso. Ti abbiamo accompagnano in un luogo incantevole, in una piscina naturale famosa per la sua morfologia: la Grotta della Poesia. La famosa rivista Vanity Fair le ha dedicato una posizione di assoluto rispetto tra le piscine naturali più belle del mondo.

Grotta della Poesia Salento
I colori della Grotta della Poesia

Durante il periodo estivo è letteralmente presa d’assalto da bagnanti, appassionati di tuffi, turisti e curiosi quindi, per poter apprezzare a pieno il suo fascino, ti consigliamo di visitarla al di fuori dell’alta stagione turistica.

Ultimo sguardo al mare: i Faraglioni di Sant’Andrea

La nostra giornata insieme lungo la costa adriatica per scoprire la Puglia volge al termine ma prima di salutarci ti vogliamo mostrare un tramonto da una prospettiva unica, quella dei Faraglioni di Sant’Andrea.
Siamo a pochi chilometri da Otranto, tra Torre dell’Orso e la bellissima Baia dei Turchi, una delle spiagge più belle della Puglia.
Da qui il paesaggio è mozzafiato, sembra di guardare un dipinto dai colori meravigliosi: i possenti faraglioni, grandi strutture in pietra, si ergono al di fuori dell’acqua cristallina del mare Adriatico circondati dal verde della macchia mediterranea.

Faraglioni Torre Sant'Andrea Salento
Lo spettacolo dei Faraglioni di Torre Sant’Andrea

Azzurro, verde, bianco sono i colori che abbiamo incontrato oggi lungo la costa Adriatica percorrendo il nostro tragitto alla scoperta dei luoghi più belli della Puglia. Noi di Terra che vive ti ringraziamo per la tua compagnia e ti aspettiamo per la prossima esperienza. Ne abbiamo tante tra cui puoi scegliere, contattaci!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cultura e Lifestyle in Puglia

Mostra di Picasso sullo sfondo della splendida Martina Franca

I capolavori di Pablo Picasso sotto il cielo di Puglia

L’arte farà tappa in Puglia dal prossimo 24 aprile fino al 4 novembre 2018 con la mostra del famoso artista spagnolo Pablo Picasso intitolata “Picasso e l’altra metà del cielo”.

Martina Franca, città famosa nel mondo per il suo stile barocco, insieme ad Ostuni, con il suo centro storico dalle bianche mure, e a Mesagne saranno le location che ospiteranno in contemporanea l’importante evento.

Innumerevoli sono le proposte di attività che si possono fare nei luoghi che ospitano la mostra. Dopo aver visitato l’esposizione di Pablo Picasso perché non approfittare di un tour guidato per conoscere la Puglia ed i suoi borghi, la sua natura, le sue tradizioni e, non da ultimo, la sua straordinaria offerta enogastronomica? Approfitta delle ultime offerte che puoi trovare su Terra che vive, richiedi informazioni o prenota direttamente tramite il nostro portale.

Pablo Picasso e le sue donne

Ma qual è l’altra metà del cielo per Picasso? Un concetto che sembra avere un filo conduttore con il capolavoro del rock degli anni ‘70 The dark side of the moon dei Pink Floyd. Entrambi hanno a che fare con gli aspetti meno razionali dei rapporti umani, quelli che sfuggono al controllo della logica e si confondono spinti dalle turbolenze delle pulsioni.

Les Demoiselles d'Avignon di Pablo Picasso
L’opera di Pablo Picasso Les Demoiselles d’Avignon di Pablo Picasso conservata al MoMA di New York

La mostra sottolinea il rapporto di Picasso con le donne, racconta il suo modo di amarle , di tradirle, di allontanarle, di tenerle legate a sè, in una spirale che si ripete in ogni nuovo rapporto. Una tematica quanto mai attuale quella in mostra a Martina Franca, Ostuni e Mesagne, in un periodo in cui le cronache sono funestate dai casi di femminicidio e di discrimine verso l’altra metà del cielo di ognuno di noi, quella femminile. Le donne diventano da parte integrante della vita dell’artista soggetto delle sue opere.

L’esposizione sarà ospitata in tre location di grande pregio architettonico:

  • Palazzo Ducale di Martina Franca;
  • Palazzo Tanzarella di Ostuni;
  • Castello Normanno Svevo di Mesagne.

Sarà inoltre composta da circa 300 opere, tra cui:

  • 159 opere grafiche;
  • 3 raffigurazione ad olio;
  • 35 ceramiche;
  • 19 grafiche di Francoise Gilot, come raccontato da lei stessa, l’unica donna ad essere riuscita a lasciare l’artista dopo i suoi innumerevoli tradimenti;
  • un acquerello di Dora Maar, bellissima fotografa con la quale Picasso ebbe una storia turbolenta;
  • 80 fotografie scattate da Edward Quinn, amico di Picasso e testimone del periodo in cui l’artista dirottò il suo interesse sulle ceramiche.

Pablo Picasso Moise Kisling Paquerette nel Cafe la Rotonde Parigi 1916
Fotografia con Pablo Picasso Moise Kisling Paquerette scattata nel Cafe la Rotonde di Parigi

Orari della mostra e costo dei biglietti

Orari di apertura della mostra “Picasso e l’altra metà del cielo”:

  • dal lunedì alla domenica dalle ore 10,00 alle ore 21,00.

Nei soli mesi di giugno, luglio, agosto e settembre e solo durante i weekend, gli orari saranno invece i seguenti:

  • venerdì, sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 23,00.

E’ consentito l’ingresso alla mostra fino ad un’ora prima della chiusura.

Il costo dei biglietti della mostra è il seguente:

  • bambini fino a 6 anni e disabili ingresso gratuito;
  • ingresso intero 12 €;
  • ingresso ridotto (studenti fino a 26 anni, over 65, forze dell’ordine e militari, insegnanti, giornalisti iscritti all’albo) 10 €;
  • gruppi di più di 20 persone 10 €;
  • ragazzi dai 7 ai 17 anni 9 €;
  • scolaresche di più di 15 persone 9 €;
  • famiglie (fino a 4 persone con figli fino a 14 anni) 25 €.

Costo dei biglietti per visita guidata della mostra:

  • visita guidata presso una sola sede 35 €;
  • visita guidata presso le tre sedi 100 €.

Opera di Pablo Picasso Minotauro cieco guidato da una bambina
L’opera di Pablo Picasso Minotauro cieco guidato da una bambina

Non solo arte, scegli le esperienze che ti offre Terra che vive

Perchè non approfittare delle tante attività che potresti fare nei bellissimi borghi che ospitano la mostra?

Martina Franca ed Ostuni sono due perle della Puglia e della Valle D’Itria che mettono a tua disposizione la loro bellezza architettonica, naturalistica, insieme al loro patrimonio culturale fatto di arte e tradizioni, ed enogastronomico ricco di specialità locali e di ottimi vini autoctoni.

Ti presentiamo alcune tra le tante attività che Terra che vive offre a chi vuole conoscere con i propri sensi la Puglia. Esci dal circuito commerciale, ti invitiamo nella nostra tipicità!

Mostra Picasso e l’altra metà del cielo ospitata a Martina Franca
Facciata del Palazzo Ducale di Martina Franca sede della mostra Picasso e l’altra metà del cielo

Le attività da fare a Martina Franca:

  • Visitare una masseria, il suo bosco, il suo vigneto e degustare il vino biologico che produce accompagnato da prodotti tipici locali come focaccia, friselle, capocollo, mozzarelle (leggi il nostro articolo Le più belle masserie immerse nella natura della Puglia);
  • Fare una cooking class per imparare a preparare le orecchiette e gustarle cucinate con una ricetta locale: la famosa crudaiola o con le cime di rapa (leggi il nostro articolo Le orecchiette, la tipica pasta fresca pugliese);
  • Visitare un caseificio per scoprire come vengono prodotti i latticini tipici di Martina Franca e gustarli appena fatti;
  • Visitare un salumificio che produce, oltre a tante varietà di salumi, il famoso capocollo di Martina Franca (leggi il nostro articolo Il salume più buono della Puglia);
  • Fare un corso di lavorazione della ceramica e portare con te un souvenir creato con le tue mani;
  • Visita guidata del centro storico di Martina Franca con aperitivo tipico locale.

Ostuni, sede della mostra Picasso e l’altra metà del cielo
Il bellissimo borgo di Ostuni sede della mostra Picasso e l’altra metà del cielo

Le attività da fare ad Ostuni:

  • Passeggiata a piedi o in bicicletta nella piana degli ulivi secolari seguita da una degustazione di olio evo (leggi il nostro articolo ;
  • Visita del centro storico di Ostuni, delle sue bianche mure e dei suoi affacci suggestivi;
  • Visita del frantoio ipogeo ospitato all’interno di un’antica masseria seguita da degustazione di prodotti locali;
  • Trekking tra macchia mediterranea e dune di sabbia nel Parco delle Dune costiere;
  • Yoga in riva al mare o in masseria seguita da degustazione di tisane e di un dolce tipico locale (leggi il nostro articolo Yoga al tramonto in una tipica masseria).

Quelle che ti abbiamo presentato sono solo alcune tra le tante attività che potresti fare in Puglia.

Non esitare a contattarci per scoprire come viverle. Risponderemo ad ogni tua domanda!

Contattaci per vivere le nostre esperienze

Se le nostre attività hanno destato il tuo interesse non devi fare altro che contattarci e ti daremo tutte le informazioni utili. Contattaci, non costa nulla!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!