Categorie
Specialità enogastronomiche pugliesi

Ricetta dei panzerotti fritti (calzoni) mozzarella e pomodoro

Come fare i classici e buonissimi panzerotti fritti ripieni di mozzarella e pomodoro

I panzerotti sono una specialità pugliese, una vera e propria esplosione di gusto e sapori.
La ricetta base prevede l’abbinamento tra pomodoro e mozzarella ma è possibile utilizzare diversi condimenti squisiti come ad esempio: salame e scamorza affumicata, carne macinata, rape e salsiccia, la tipica ricotta forte Pugliese e tanti altri ancora. Insomma, basta usare la creatività per preparare i migliori e più vari gusti di panzerotti.
Intanto oggi ti insegneremo come fare il classico panzerotto ripieno con la mozarella ed il pomodoro.
Buon divertimento…e mani in pasta!

Tempistiche

Tempo per la preparazione: 40 min

Tempo per la lievitazione: 1 ora

Tempo per la cottura: 20 minuti

Ingredienti per preparare i panzerotti

(4 porzioni)
Per il riprieno:

  • 150 gr di mozzarella;
  • 5 pomodori maturi;
  • abbondante olio per friggere;
  • sale e peperoncino a piacere.

Per la pasta:

  • 400 gr di farina bianca 0;
  • 20 gr di levito di birra;
  • sale.

Preparazione 1: la salsa al pomodoro e la mozzarella

  1. Incidi i pomodori, sbollenta per 1-2 minuti.
  2. Sgocciola, pela e elimina i semi e trita.
  3. Cuoci la polpa in un tegame per 5 minuti su fuoco moderato senza aggiungere condimenti, fino a far addensare la salsa, taglia a cubetti la mozzarella e versa in un colino.

Preparazione 2: la pasta dei panzerotti

  1. Setaccia la farina sulla spianatoia e forma la fontana, cospargi con una presa di sale, versa nella cavità centrale il levito sciolto in 0,8 dl di acqua tiepida, quindi impasta unendo un altro goccio d’acqua sempre tiepida per ottenere un impasto liscio ed elastico.
  2. Forma una palla, ponila in una terrina infarinata, copri con un canovaccio e lascia lievitare 1 ora.
    Trascorso il tempo indicato stacca dalla pasta un pezzetto grosso come un’albicocca, stendilo e forma un disco di circa 12 cm; procedi in questo modo preparando tanti dischetti di pasta.
  3. Distribuisci su metà di ciascuno di essi 2 cucchiaini di salsa di pomodoro, suddividi in parti uguali la mozzarella, sala e insaporisci a piacere con un pizzico di peperoncino.
    Ripiega la pasta formando tante mezzelune e sigilla bene i bordi.

È arrivata l’ora di friggere

In un tegame dai bordi alti scalda abbondante olio, immergi una briciola di pasta, se questa sfrigola significa che l’olio è pronto per la frittura: immergi pochi panzerotti alla volta e lascia cuocere 1-2 minuti per lato, fino a quando diventeranno belli dorati.

Panzerotti fritti al pomodoro e mozzarella
La frittura

Dopo la cottura basta sgocciolarli e passarli su carta assorbente da cucina. I panzerotti vanno serviti caldi.
I tuoi buonissimi panzerotti fritti sono pronti, buon appetito!

Abbinamenti perfetti: cosa bere con il panzerotto

La bevanda per noi ideale da abbinare ai panzerotti è un’ottima birra ghiacciata. In alternativa consigliamo un bianco Verdeca o un bel rosso pugliese come il Primitivo o il Negroamaro, anche se un bel rosè di Susumaniello non è per niente male.

Prenota subito uno dei nostri CORSI DI CUCINA ed impara a preparare le ricette più tipiche della Puglia:

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Specialità enogastronomiche pugliesi

Ricetta veloce della focaccia pugliese al pomodoro

Come fare la focaccia pugliese al pomodoro

La ricetta per fare la focaccia pugliese al pomodoro è semplice e richiede poco tempo per essere preparata. Ti basteranno solo un numero esiguo di ingredienti e all’incirca un paio d’ore per prepare l’impasto per la focaccia, per farlo lievitare ed infine per cuocerlo.

Tempistiche

Tempo per la preparazione: 20 minuti circa

Tempo per la lievitazione: 2 ore

Tempo per la cottura: 15/20 minuti

Ingredienti per preparare la focaccia pugliese

(4 porzioni)

  • 320 gr di farina bianca;
  • 15 gr di lievito di birra;
  • 0,4 dl di acqua tiepida;
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
  • 400 gr di pomodori tagliati a spicchi, spellati e privati dei semi;
  • 2 cucchiai di foglie di origano fresco;
  • sale.

Preparazione della focaccia pugliese

  1. Mescola la farina con il sale fino a farli amalgamare.
  2. Sciogli i 15 gr di lievito di birra in 0,4 dl di acqua tiepida.
  3. Successivamente disponi la farina cercando di creare una montagna con un buco al centro. Al suo interno versa il lievito sciolto nell’acqua tiepida ed inizia ad impastare. Consigliamo di non versarlo tutto in un’unica volta ma di aggiungerlo piano piano.
    La pasta deve essere lavorata fino ad aver acquisito una consistenza morbida.
    Se il quantitivo di acqua in cui hai sciolto il lievito non dovesse bastare per ottenere questa morbidezza, puoi aggiungere altra acqua tiepida fino a risultato ottenuto.
  4. Quando la consistenza sarà morbida, deponi l’impasto all’interno di un contenitore e fai un taglio a croce sulla parte superiore. Avvolgi il tutto in un panno e lasciala lievitare (meglio se in un luogo tiepido) per circa un’ora.

Ricetta focaccia pugliese
Lievitazione della massa

Trascorsa l’ora di lievitazione, spargi qualche pizzico di farina su una superficie piatta e su di essa riprendi a lavorare per qualche minuto la pasta.
Ungi una teglia di circa 30 cm di diametro e stendi al suo interno l’impasto della focaccia. Su di essa metti i pomodori precendentemente tagliati, spellati e privati dei semi.
Condisci con sale, origano ed abbondante olio extra vergine d’oliva.
Copri la focaccia con un panno e lasciala lievitare per un’altra ora.

Ricetta veloce della focaccia
l’impasto della focaccia con i pomodori

Fai riscaldare il forno a 230°C e inserisci al suo interno la focaccia pugliese. Fai cuocere per 15/20 minuti.

La focaccia pugliese al pomodoro è pronta, buon appetito!

Abbinamento delle bevande

La bevanda per noi ideale da abbinare alla focaccia è un’ottima birra fredda. In alternativa consigliamo un vino bianco come la Verdeca o il Salice Salentino oppure un buon vino rosato pugliese, anche questi consigliamo di berli ad un temperatura da frigo.

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Specialità enogastronomiche pugliesi

Dove mangiare i 5 piatti più gustosi della Puglia in riva al mare

Mangiare in riva al mare è un’esperienza unica. Il cibo pugliese la rende indimenticabile

Quando parlo della Puglia mi viene naturale fare riferimento a due colonne portanti del nostro territorio: il mare ed il cibo. In questo articolo ti parlerò dei 5 piatti più buoni della nostra tradizione culinaria cercando di coniugarli con il nostro fantastico mare.

Per quanto la costa pugliese sia vasta e ricca di ristoranti, noi ti consiglieremo di visitare quelli che, per nostra diretta esperienza, offrono il meglio della cucina locale e le location più belle sul mare (o nelle sue immediate vicinanze).

Ma cominciamo parlando dei migliori 5 piatti tipici da gustare in riva la mare in Puglia:

1- frutti di mare crudi (la versione pugliese del sushi);

2- frittura di pesce;

3- tagliolini ai ricci;

4- spigola di mare;

5- panino con il polpo.

Dove mangiare piatti tipici in riva al mare

La Puglia è circondata da due mari, l’Adriatico e lo Ionio. Poteva quindi mancare un’ampia offerta di pesce? La freschezza e la qualità sono i nostri migliori ingredienti

Per i frutti di mare crudi la freschezza è fondamentale, non solo per il gusto ma anche per la loro salubrità. Al ristorante Il Punto potrai assaggiare una grande varietà di frutti di mare super freschi pescati proprio sulla costa adriatica dai pescatori del luogo (che probabilmente vedrai passare davanti ai tuoi occhi mentre starai gustando una di queste prelibatezze!). Scampi, gamberi, cozze, vongole, noci di mare e ricci la fanno da padrone: da mangiare in ghiaccio e conditi, a piacere, con un filo di olio extra vergine di oliva e di limone.

Dove mangiare piatti tipici in riva al mare

Al ristorante Il Punto potrai inoltre richiedere la gustosissima frittura di pesce in cui potrai trovare anelli di seppia, moscardini, piccole triglie e altre prelibatezze del mare in base alla stagione di pesca.

Un altro piatto della cucina pugliese che, secondo il mio modesto parere, non puoi per perdere sono i tagliolini conditi con la polpa dei ricci di mare. In base ai propri gusti, si possono avere con un po’ di olio e polpa oppure con un piccolo tocco di salsa di pomodoro o, in alternativa, pomodorini freschi. Io che sono un purista li preferisco conditi con un po’ di polpa.

Probabilmente penserete che la spigola di mare si trovi ovunque, ma non quella del nostro mare! Sotto sale o in guazzetto è sicuramente un piatto da non perdere. Ovviamente è importante avere come garanzia la freschezza del prodotto!

Dove mangiare piatti tipici in riva al mare

Un posto unico in cui mangiare con i piedi a pochi passi dall’acqua è l’hotel La Peschiera (zona Capitolo vicino Monopoli), o meglio nel suo ristorante Saleblu. Un luogo che in cui vi consigliamo di recarvi per il menù raffinato e la location mozzafiato.

Se invece deciderai di fare una passeggiata a Monopoli potresti fermarti presso L’Osteria da Cibele.

In Puglia le alternative non ti mancheranno di certo, infatti potrai optare per il meraviglioso panorama di Polignano a Mare: qui ti consigliamo di fare tappa da Pescaria. Luogo ideale dove fare un break con un gustoso panino con il polpo alla griglia condito con olio e limone. Un’altra delle nostre specialità che devi assolutamente assaggiare se deciderai di trascorrere le tue vacanze in Puglia. Poi mi dirai se non è una bontà!

Selezionare il meglio della Puglia per te

Noi di Terra che vive amiamo la nostra terra. Ci piace scoprire il meglio di quello che offre e proporlo ai nostri amici e lettori, quindi a te. Ci piacerebbe averti come ospite…

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!