Categorie
Cose da fare in Puglia

Un giorno ad Otranto per scoprire la porta d’oriente di Puglia

Un viaggio di un solo giorno

Sei in Puglia ma hai poco tempo per visitarla? Ci sarebbero tanti luoghi da vedere ma vorresti sceglierne solo uno? Ti consigliamo una delle sue perle più belle e ti diremo cosa fare e vedere ad Otranto in un solo giorno.

I borghi della Puglia sono tesori preziosi che non hanno eguali nel mondo: regalano atmosfere magiche, scorci romantici, racconti affascinanti ed emozioni da ricordare. Visitarli significa passeggiare tra arte, cultura e tradizioni.

Cosa fare ad Otranto in un giorno
La meravigliosa baia di Otranto

Otranto è il borgo che si trova più ad oriente d’Italia, è una striscia di terra che si allunga nel mare. I suoi abitanti sono i primi italiani a vedere il sorgere del sole. È chiamata anche la porta d’oriente essendo stata nei secoli passati un crocevia di culture diverse.
Otranto è diventata patrimonio culturale dell’Unesco come “luogo messaggero di pace”, grazie alla sua posizione nel mar Mediterraneo e alla sua lunga storia da protagonista di scambi culturali.

Cosa vedere ad Otranto

Il centro storico è racchiuso da mura difensive e offre numerosi scorci dai quali è possibile osservare il mare cristallino che lo bagna. Vi si accede da Porta Alfonsina e, una volta varcata, sembra di entrare in una dimensione dove il tempo si è fermato: cortili, stretti vicoli, scalinate in pietra, caratteristiche casette e le antiche botteghe di una volta rendono viva questa parte della città.

Le suggestive atmosfere che si respirano passeggiando per i vicoli di Otranto hanno ispirato importanti scrittori. Tra questi Italo Calvino che proprio qui ha ambientato il suo racconto “La fiaba dei Gatti”. Inoltre lo scrittore inglese Horace Walpole è stato talmente affascinato dal Castello Aragonese di Otranto da intitolare il suo romanzo “Il castello di Otranto”, considerato il primo libro del filone narrativo gotico.

Di grande attrattiva per i turisti sono anche le numerose botteghe artigiane del centro storico che espongono produzioni tipiche locali. Una delle più importanti è quella della terracotta utilizzata nella creazione di soprammobili, souvenir, vasi e complementi d’arredo.

Visitare centro storico di Otranto
Il monumento agli eroi

La natura ed il mare del Salento

Oltre ad essere la città più ad oriente d’Italia, Otranto è collocata al confine dei due mari che bagnano la Puglia: lo Ionio e l’Adriatico, la cui suggestiva linea d’incontro è visibile dalla terraferma.
Mari che regalano a questa gemma acque cristalline e spiagge di sabbia bianca rendendola una delle mete più ambite dai turisti che giungono in Puglia.
Terra che Vive ti consiglia di visitare la spiaggia di Baia dei Turchi, situata a pochi km a nord di Otranto. La natura incontaminata, i colori della sabbia e del mare ti offriranno uno spettacolo che non potrai dimenticare.

Anche l’entroterra, la zona più rurale di Otranto, offre tante possibilità a chi volesse scoprirla a piedi, in bici o a cavallo. La natura infatti offre paesaggi spettacolari e a volte insoliti come nel caso della Cava di Bauxite (utilizzata nelle produzione dell’alluminio) collata a soli 3 km dal centro storico. Visitarla significa contemplare un’esplosione di colori: al rosso delle colline si alterna il verde lussureggiante della flora che cresce rigogliosa e i riflessi cangianti dell’acqua che ha riempito l’interno della cava. Qui si è creato un ricco ecosistema fatto di piante ed animali come quelli che vivono all’interno dello specchio d’acqua o i tanti rapaci che, invece, da questo prendono nutrimento.

Cosa vedere ad Otranto in un giorno
La cava di Bauxite

Parlare di Otranto significa raccontare la storia del Salento, la parte meridionale della Puglia che nei secoli passati ha intrecciato le sue vicissitudini con quelle del lontano oriente. Infatti uno dei simboli del borgo è il Castello Aragonese, uno dei più belli della regione, fatto costruire da Ferdinando D’Aragona a fine ‘400 dopo l’invasione dei Turchi.
Oggi è diventato un museo in cui vengono ospitate mostre ed importanti eventi internazionali come la recente esposizione dedicata ad Oliviero Toscani.

Ti abbiamo raccontato cosa fare e cosa vedere ad Otranto in un solo giorno. Ora non ti resta che visitarla…..

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cultura e Lifestyle in Puglia

Oliviero Toscani in Puglia: mostra fotografica

Oliviero Toscani in Puglia: più di 50 anni di magnifici fallimenti

Arte visiva ed architettonica si sono date appuntamento in Puglia, per la precisione al Castello Aragonese di Otranto. In questa suggestiva cornice infatti, dal 20 gennaio fino al 31 marzo 2018, saranno esposte le opere più importanti del fotografo Oliviero Toscani. La mostra “Più di 50 anni di magnifici fallimenti” fa tappa in Puglia per celebrare la decennale carriera dell’artista.

Mostra Oliviero Toscani Otranto

Oliviero Toscani è conosciuto in tutto il mondo per i suoi celebri scatti che spesso hanno avuto significati comunicativi, oltre che visivi, molto potenti. Nelle sue fotografie ha affrontato tematiche importanti come la guerra, l’aids, l’anoressia, il razzismo, la pena di morte. Scatti provocatori che hanno fatto molto discutere ma che hanno fatto riflettere l’opinione pubblica mondiale. Foto che colpiscono, che mettono subito in mostra un concetto non celandolo dietro un’astrazione o la staticità di uno scatto. Dagli occhi al cuore, alla mente, questo il percorso più immediato che compiono i capolavori di Oliviero Toscani.

Mostra Oliviero Toscani Otranto

La mostra all’interno del castello di Otranto

La mostra è ospitata all’interno del Castello Aragonese di Otranto, bellissima cittadina del Salento meta di tanti turisti durante il periodo estivo. È un’imponente opera medievale voluta da Federico II di Svevia costruita per fini difensivi e diventata oggi un museo, luogo quindi di scambio e di arricchimento culturale.

Sono più di 100 gli scatti di Oliviero Toscani che è possibile ammirare all’interno della mostra. Tra questi le sue famose opere intitolate:

  • Bacio tra prete e suora;
  • No anorexia;
  • Tre cuori White/ Black/ Yellow.

L’evento ripercorre anche gli esordi della carriera del fotografo e le sue importanti collaborazioni con importanti riviste internazionali di moda come Vogue. Visibili quindi i ritratti di icone come Lou Reed, Federico Fellini, Monica Bellucci, Mick Jagger, Andy Warhol.

La mostra si chiude con il lavoro più recente di Oliviero Toscani intitolato “Razza Umana”: ritratti di volti umani realizzati in luoghi diversi del mondo per studiare le differenze morfologiche e, di conseguenza, socio-culturali tra di essi.

Mostra Oliviero Toscani Otranto

Significati al di là dello scatto

Che le opere di Oliviero Toscani in mostra ad Otranto non siano semplici scatti fotografici è facile intuirlo, basta osservarli. Nella sue campagne pubblicitarie il messaggio trasmesso non è mai stato finalizzato solo al branding del prodotto o alla sua mera promozione. L’artista ha sempre anteposto un messaggio definibile come etico nei suoi scatti facendoli diventare vere e proprie opere. Il suo lavoro ha distrutto gli angusti confini del marketing degli anni ‘80 trasformando il fotografo in un comunicatore, uno dei più grandi del nostro tempo: Oliviero Toscani.

Mostra Oliviero Toscani OtrantoQuando è possibile visitare la mostra?

Tutti i giorni dalle 10 alle 19 (chiusura mostra il 31 marzo 2018)

Qual è il costo del biglietto?

Biglietto d’ingresso mostra + castello 7,00 Euro (intero) e 5,00 Euro (ridotto).

La Puglia “si mette in mostra” con la mostra fotografica di Oliviero Toscani “Più di 50 anni di magnifici fallimenti”Vieni a conoscere il suo lato culturale ed artistico!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

*foto: artribune.com | corriere.it | fotografonofotografo.com | liricigreci.it