Categorie
Da non perdere in Puglia

Come raggiungere l’Isola dei Conigli di Porto Cesareo

Il modo più semplice per raggiungere l’Isola dei Conigli? Comodamente seduti su una barca

L’Isola dei Conigli si trova a poca distanza da Porto Cesareo in Salento, nella parte meridionale della Puglia.
È un luogo che ti consigliamo di visitare per la sua bellezza naturalistica e paesaggistica.
Il modo migliore per raggiungere l’Isola dei Conigli è sicuramente in barca. Ecco come:

  • una volta arrivati a Porto Cesareo prendi per la Darsena Riviera di Ponente, una zona del molo situata a margine di Via Ludovico Muratori. Questo il link di Google Maps: https://goo.gl/maps/TML3FxXiWcR2;
  • lungo il molo troverai dei servizi di noleggio barche con o senza conducente che in circa cinque minuti ti porteranno sull’Isola dei Conigli.

Il servizio di transfer andata e ritorno costa circa 5 € ed è operativo fino al tramonto circa (gli orari possono essere variabili in base a stagionalità). Le barche, che dal porticciolo accompagnano all’isola, sono operative durante tutta la stagione estiva, fino a metà settembre.

Modo più facile per arrivare sull'Isola dei Conigli di Porto Cesareo
Porto Cesareo vista dall’Isola dei Conigli

Una riserva naturale in mezzo al mare cristallino

Siamo a circa 30 km dalla bellissima Lecce, città famosa per il suo stile barocco. Porto Cesareo è un comune di grande pregio turistico bagnato dal mar Ionio. L’Isola dei Conigli è uno dei motivi per visitare questa bellissima città portuale. È conosciuta anche con il nome di Isola Grande perché, tra le isole che formano un piccolo arcipelago antistante Porto Cesareo, è quella con la superficie maggiore.
L’Isola dei Conigli è facilmente raggiungibile perché situata a circa 1 km dal porticciolo di Porto Cesareo.
È una Riserva Naturale regionale dalla flora particolarmente rigogliosa: sono infatti presenti numerosi pini oltre alla tipica macchia mediterranea i cui colori fanno da spettacolare contrasto a quelli delle acque. I fondali che circondano l’isola sono molto bassi e sono ricchi di fauna, in particolare di Posidonia (una pianta molto diffusa nel Mediterraneo).

Come arrivare sull'Isola dei Conigli in Salento
L’acqua cristallina dell’Isola dei Conigli

Ma perché si chiama Isola dei Conigli? Perché proprio una colonia di conigli, circa 300, sono gli unici abitanti stabili dell’isola. Non vi sono infatti insediamenti umani nella riserva. Gli animali vivono allo stato brado cibandosi dell’erba presente sull’isola o degli spuntini gentilmente offerti dai numerosi visitatori.
La Puglia è una terra che non smette mai di stupirci! Fatti stupire anche tu…

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cose da fare in Puglia

La spiaggia di Torre Pozzelle ad Ostuni

Il fascino naturalistico della Puglia

Vorresti scoprire le spiagge più belle della Puglia? Cerchi una spiaggia che oltre al mare cristallino ti dia la possibilità di ammirare la natura tipica del luogo?

Ostuni è uno dei borghi più belli e caratteristici della Puglia. Basta infatti camminare tra i vicoli del suo centro storico per rendersene immediatamente conto. Ma a pochi km dal suo cuore abitativo è possibile ammirare il litorale bagnato dal mare Adriatico e ricco di nicchie naturalistiche da visitare. Terra che Vive vuole fartene conoscere una in particolare: la spiaggia di Torre Pozzelle.

Spiagge incontaminate della Puglia
La spiaggia di Torre Pozzelle

Questo tratto costiero è caratterizzato da una serie di piccole calette in sabbia (cinque per essere precisi) intervallate da ampi tratti di scogli, lambiti dal mare e circondati dalla macchia mediterranea tipica delle dune costiere. A far da vedetta a questo incontaminato paesaggio un’antica torre aragonese.
Ti consigliamo di visitare la spiaggia di Torre Pozzelle, oltre che per la sua bellezza, perchè permette di trovare scorci meravigliosi in cui rilassarsi (ovviamente al di fuori dai periodi con grande affluenza turistica!).
Il tratto costiero roccioso è molto più esteso rispetto a quello in sabbia, quindi permette di trovare facilmente spazi “riservati”. Ti consigliamo quindi, se deciderai di seguire il nostro consiglio, di portare con te, oltre all’inseparabile asciugamano, anche un tappetino in gomma e delle scarpe da scoglio.
A pochi metri dalle calette di sabbia è disponibile una zona parcheggio di cui potrai usufruire liberamente. Le calette di sabbia e la zona rocciosa sono da qui facilmente raggiungibili a piedi.

L’azzurro del mare, il verde della natura incontaminata e le bianche mura di Ostuni sono secondo noi dei motivi sufficienti per scegliere la Puglia come meta per le tue vacanze. Scoprila e vivila insieme a noi….

Spiagge incontaminate mare adriatico
L’acqua cristallina di Torre Pozzelle

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Idee di viaggio in Puglia

Baia di Porto Selvaggio – Salento

Il verde e l’azzurro del Salento

Sei un’amante della natura? Vuoi visitare una delle spiagge più belle della Puglia?

Chi ama la natura incontaminata, i paesaggi mozzafiato, i contrasti di colori, ha una meta che deve assolutamente visitare. Si trova in Puglia, nel comune di Nardò, in quel Salento che tanti turisti hanno scoperto negli ultimi anni e di cui si sono perdutamente innamorati.
È la Baia di Porto Selvaggio, perla del Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano, un’area naturale protetta alla quale si accede dopo aver attraversato una pineta che lascia intravedere, in meravigliosi scorci celati dalla fronde degli alberi, le acque cristalline della baia.

Le riserve naturali della Puglia
La pineta della baia di Porto Selvaggio

Un bagno nella natura incontaminata

Una volta attraversata la pineta del parco arriviamo alla Baia di Porto Selvaggio, conca di acqua cristallina alla quale affluiscono delle sorgenti naturali di cui è possibile vedere lo sbocco all’interno di essa. Alcune zampillano dove l’acqua è più bassa, altre invece sgorgano sotto il livello del mare creando delle piccole correnti visibili mentre ci si immerge. La temperatura dell’acqua è inferiore rispetto ad altri tratti costieri ma è di sicuro effetto tonificante. La costa è rocciosa e frastagliata e salta agli occhi il contrasto con la vegetazione molto fitta composta da pini secolari e da macchia mediterranea.

Spiagge con mare cristallino in Puglia
L’acqua cristallina della baia

Percorrendo le strade che conducono alla Baia di Porto Selvaggio, potrai ammirare incantevoli scorci della costa salentina. Ad arricchirli ci sono tre testimoni del tempo e della storia pugliese: la Torre dell’Alto, la Torre Uluzzo e la Torre Inserraglio, strutture utilizzate come presidio difensivo contro le scorrerie dei Saraceni e dei Turchi.

Terra che Vive ti ha accompagnato alla scoperta di una delle spiagge più belle della Puglia, un tratto di mare del Salento che devi assolutamente visitare durante la tua vacanza in Puglia.

Spiagge da vedere in Puglia
Il fascino di Porto Selvaggio

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cose da fare in Puglia

Le spiagge della Puglia: Punta Grossa in Salento

Alla scoperta dei tesori di Puglia

Quali sono le spiagge più belle della Puglia? Dove posso trovare il mare più cristallino della Puglia? Meglio mare Adriatico o mar Ionio? Vado in vacanza in Salento o sul Gargano?

Spiaggia di Punta Grossa Salento
I colori della spiaggia di Punta Grossa

Queste sono le domande che ogni turista che vuole venire in vacanza in Puglia si pone. Oggi, per aiutarti a trovare una risposta,  ti presentiamo la spiaggia di Punta Grossa incastonata tra Torre Lapillo e Porto Cesareo, in una delle aree naturali più belle della costa del Salento.

La spiaggia, bagnata dalle acque cristalline del mar Ionio, fa parte del Parco Marino di Porto Cesareo. E’ una spiaggia libera dove è possibile godersi lo spettacolo delle dune costiere comodamente stesi sulla sabbia o contemplare come il placido mare azzurro accarezza gli scogli a pelo d’acqua. Come se ti trovassi in una piscina, potrai scendere un gradino e bagnarti i piedi contemplando il contrasto di colori tipici di questa oasi del Salento.

Altra caratteristica molto suggestiva della spiaggia di Punta Grossa è una nicchia votiva con una statua della Madonna posta a pochi metri dagli scogli. Realizzata in pietra leccese sembra accogliere tutti i visitatori che hanno scelto di posare i loro occhi su questo tratto della costa del Salento.

Mare cristallino in Salento Puglia
Nicchia votiva sulla spiaggia di Punta Grossa

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cose da fare in Puglia

Cosa vedere in un giorno in Puglia lungo la costa adriatica: tra mare e natura

Hai deciso di trascorrere le tue vacanze in Puglia, o magari ci sei già, ed hai un solo giorno a disposizione per visitare qualche luogo caratteristico? Hai poco tempo a disposizione ma vorresti vedere con i tuoi occhi le sue famose spiagge? E perché non passeggiare per le strade di un borgo caratteristico della Valle d’Itria?
L’itinerario di un solo giorno lungo la costa adriatica di Terra che vive ti consentirà di toccare alcuni dei luoghi incantevoli della Puglia e di portare via con te un ricordo indelebile di questa magica regione d’Italia.

Uno sguardo sulla Valle D’Itria: benvenuto ad Ostuni!

Questo nostro tour di un giorno inizia in un borgo caratteristico della Valle d’Itria, famoso per i suoi spettacolari affacci panoramici che permettono alla vista di giungere fino al mare, passando per verdi distese di uliveti e per il bianco candore delle mura del suo centro storico, tanto da essere definita la “Città bianca”. Sì, hai indovinato, siamo nella bellissima Ostuni.

Ostuni Valle d'Itria Puglia
Il borgo di Ostuni con le sue case bianche

È una delle città della Puglia con la maggiore vocazione turistica vuoi per la bellezza del suo centro storico che si inerpica su una collina fino ad un’altezza di 218 metri, vuoi per la qualità della acque che bagnano il suo litorale costiero, vuoi per la qualità della sua offerta enogastronomica, vuoi per la presenza di tante affascinanti masserie sparse nella sua campagna.
Sono davvero tanti i tesori storici, religiosi ed architettonici custoditi dalla bianca Ostuni. Visto che il tempo non è molto ti consigliamo di visitare:

  • Piazza della Libertà: è la piazza principale del comune pugliese, punto dal quale sono facilmente raggiungibili i suoi monumenti principali. Facendo pochi passi potrai ammirare lo storico Palazzo Tanzarella, che proprio in questi giorni ospita un’importante mostra su Picasso e la colonna di Sant’Oronzo dedicata al Santo Patrono della Città;
  • Centro storico: sul versante opposto della piazza rispetto alla statua di Sant’Oronzo troverai una via che ti permetterà di attraversare il centro storico di Ostuni. Una volta intrapresa ti porterà nella parte più alta del borgo pugliese, ma ti consigliamo vivamente di perderti in uno dei tanti vicoletti che la costeggiano per apprezzare l’architettura tipica del luogo;
  • la Concattedrale di Ostuni: situata sul punto più alto del paese, ha una facciata insolita dalle forme gotiche arricchita da un grande rosone formato da ben 24 raggi e ricco di fini dettagli artistici.

La natura incontaminata ci aspetta: verso la Riserva naturale Le Cesine

Abbiamo lasciato gli stretti vicoli del centro storico di Ostuni, perla della Valle d’Itria insieme ad altri borghi come Alberobello, Martina Franca, Cisternino e Locorotondo, spostandoci a ridosso del mare. Siamo in quello che viene definito l’alto Salento, la parte di Puglia più famosa dal punto di vista turistico per le sue spiagge mozzafiato. Terra che vive però vuole portarti in un luogo al di fuori dai circuiti commerciali, un luogo ricco di biodiversità dove si può ammirare un tratto costiero che non ha subito interventi di antropizzazione: la riserva naturale protetta, nonché oasi del WWF, Le Cesine. Siamo a Vernole, in provincia di Lecce.

Riserva naturale wwf Le Cesine Puglia
Scorcio su uno dei laghi della riserva Le Cesine

La riserva è visitabile con guide specializzate che ti forniranno tantissime informazioni interessanti sulla varietà della fauna e della flora qui preservate. Se però preferisci una visita autonoma che non richieda troppo tempo puoi percorrere un sentiero che l’attraversa.
Potrai così ammirare una lussureggiante foresta ricca di tante varietà di alberi come lecci, cipressi e pini e passeggiare tra due grandi stagni di origine pluviale separati dal mare da dune costiere ricche di macchia mediterranea. Non è difficile vedere nel cielo le ali spiegate di aironi e germani reali.
Superate le dune potrai ammirare il mare Adriatico, con la sua acqua dalle tante tinte e con le sue spiagge di sabbia fine.
All’interno della riserva è inoltre presente la Masseria Le Cesine, antica struttura fortificata, che insieme ai trulli sono una vera e propria icona della Puglia (se sei interessato leggi il nostro articolo su cosa fare in una masseria). Un’occasione da non perdere!

Da un’oasi verde ad una azzurra: la Grotta della Poesia

Ci siamo spostati di qualche chilometro e ci siamo inoltrati nel famoso Salento, per la precisione tra San Foca e Torre dell’Orso. Ti abbiamo accompagnano in un luogo incantevole, in una piscina naturale famosa per la sua morfologia: la Grotta della Poesia. La famosa rivista Vanity Fair le ha dedicato una posizione di assoluto rispetto tra le piscine naturali più belle del mondo.

Grotta della Poesia Salento
I colori della Grotta della Poesia

Durante il periodo estivo è letteralmente presa d’assalto da bagnanti, appassionati di tuffi, turisti e curiosi quindi, per poter apprezzare a pieno il suo fascino, ti consigliamo di visitarla al di fuori dell’alta stagione turistica.

Ultimo sguardo al mare: i Faraglioni di Sant’Andrea

La nostra giornata insieme lungo la costa adriatica per scoprire la Puglia volge al termine ma prima di salutarci ti vogliamo mostrare un tramonto da una prospettiva unica, quella dei Faraglioni di Sant’Andrea.
Siamo a pochi chilometri da Otranto, tra Torre dell’Orso e la bellissima Baia dei Turchi, una delle spiagge più belle della Puglia.
Da qui il paesaggio è mozzafiato, sembra di guardare un dipinto dai colori meravigliosi: i possenti faraglioni, grandi strutture in pietra, si ergono al di fuori dell’acqua cristallina del mare Adriatico circondati dal verde della macchia mediterranea.

Faraglioni Torre Sant'Andrea Salento
Lo spettacolo dei Faraglioni di Torre Sant’Andrea

Azzurro, verde, bianco sono i colori che abbiamo incontrato oggi lungo la costa Adriatica percorrendo il nostro tragitto alla scoperta dei luoghi più belli della Puglia. Noi di Terra che vive ti ringraziamo per la tua compagnia e ti aspettiamo per la prossima esperienza. Ne abbiamo tante tra cui puoi scegliere, contattaci!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

Categorie
Cose da fare in Puglia

Cosa vedere in un giorno in Puglia lungo la costa ionica: tra vigneti e mare cristallino

Sei in Puglia, o hai deciso di venirci, ma hai un solo giorno a tua disposizione per visitarla? Vorresti sapere quale percorso ti consentirebbe di vedere spiagge bellissime e icone del territorio?
Terra che vive ti guiderà in un tour di un solo giorno che ti farà conoscere le meraviglie di questa terra: partendo da un borgo della Valle D’Itria, tra uliveti, muretti a secco, vigneti fino alle spiagge più belle della Puglia.

Visitare luoghi caratteristici della Puglia in un solo giorno: il nostro tour

Il nostro viaggio di un solo giorno alla scoperta della Puglia inizia dal cuore della Valle D’Itria e si sviluppa lungo la costa ionica. Siamo partiti da Martina Franca per poi inoltrarci tra i colori dei campi coltivati e dei vigneti di Lizzano e Manduria. Successivamente ci siamo spostati sulla costa bagnata dal mar Ionio, toccando le località più frequentate durante il periodo estivo:

  • San Pietro in Bevagna;
  • Punta Prosciutto;
  • Torre Colimera;
  • Torre Lapillo;
  • Porto Cesareo.

Il borgo barocco: Martina Franca

Martina Franca in Valle D'Itria Puglia
Martina Franca vista da Locorotondo, nel cuore della Valle D’Itria

Il nostro tour di un giorno è partito da una delle perle più belle della Valle D’Itria, famosa per l’architettura barocca dei suoi antichi palazzi nobiliari e dei suoi monumenti. Dai suoi 431 metri di altezza sul livello del mare, Martina Franca, offre uno spettacolare affaccio panoramico sulla Valle D’Itria. Da qui è possibile ammirare il profilo di altri borghi caratteristici come Locorotondo, Ostuni, Cisternino e i tantissimi pinnacoli dei trulli che la adornano, rendendola inconfondibile nella sua particolarità e bellezza.

Lungo la strada del Primitivo: Lizzano e Manduria

La strada del Primitivo tra Lizzano e Manduria
Un vigneto sulla strada per Lizzano

Ci siamo lasciati alle spalle Martina Franca dando inizio alla nostra “discesa” lungo la costa ionica, restando però sul versante interno quindi percorrendo le strade di campagna che conducono a Lizzano e a Manduria, città importanti per la loro produzione di vino.
Lizzano vanta la denominazione di origine controllata, la famosa Doc, su molte delle sue produzioni vinicole. Tra le tante, quella principale è il Negramaro, vitigno caratteristico della Puglia.
Manduria, comune rientrante in quella porzione di territorio della Puglia conosciuto come Salento, è una fertile terra che ha dato origine a uno dei blend più apprezzati dell’Italia: il famoso vino Primitivo di Manduria. Anche questa produzione vanta il marchio Doc.
Due prodotti d’eccellenza della Puglia che vi consigliamo assolutamente di assaggiare! (Leggi il nostro articolo su I migliori vini pugliesi)
Il nostro sguardo ha vagato sui coloratissimi campi coltivati che separano questi importanti comuni pugliesi. I caratteristici muretti a secco, gli sterminati vigneti con il loro verde acceso e gli alberi di ulivo, testimoni del tempo e della fertilità di questa terra, sono stati nostri fedeli compagni. Ma adesso ci aspetta l’azzurro, non quello del cielo ma quello cristallino del mare della Puglia….

Meraviglie di Puglia: le spiagge più belle della costa ionica

San Pietro in Bevagna

Sembra di essere di fronte ad un mare caraibico ed invece sei in Italia, sei in Puglia.
Ti presentiamo il mare Ionio che bagna il tratto costiero con le spiagge ed i colori più belli della regione.
San Pietro in Bevagna colpisce per la grandezza della sua spiaggia e per le dune ricche di macchia mediterranea che la costeggia. Potrai apprezzare il contrasto di colori: dal verde degli arbusti al bianco della sabbia e poi l’azzurro del mare che si confonde con il cielo.

Punta Prosciutto

Spiaggia in Punta Prosciutto in Puglia
I colori del mare e della natura a Punta Prosciutto

Siamo nell’area nord del Salento, in una località che trova nel fascino naturalistico il suo punto forte. Punta Prosciutto, oltre al colore cristallino delle sue acque, ha un tratto costiero ricco di dune secolari fortunatamente preservate nel tempo. Queste sono arricchite da una folta presenza di macchia mediterranea con i suoi colori caratteristici.

Torre Colimena

Torre Colimena in Salento
L’affascinante Torre Colimena in Salento

Al confine tra San Pietro in Bevagna e la splendida Punta Prosciutto, troviamo Torre Colimena: un’antica struttura facente parte di un complesso di torri costiere utilizzate come sistema difensivo contro le incursioni turche avvenute durante le ultime decadi del 1400.
Offre un suggestivo scorcio sulla baia e, gli spazi verdi che la circondano, permettono di rilassarsi mentre si gode del panorama circostante.

Torre Lapillo

Siamo sempre in Salento, nella zona di Porto Cesareo. Torre Lapillo, con la sua pianta quadrata, rientra nel sistema difensivo di torri di avvistamento contro le orde turche.
Qui il mare è cristallino, la sabbia chiarissima e il tratto di scogliera basso, al livello del mare.
E’ considerata dai turisti di tutto il mondo come una delle spiagge più belle della Puglia.

Porto Cesareo

Spiagge più belle del Salento: Porto Cesareo
Mare cristallino di Porto Cesareo

Dopo pochi chilometri siamo giunti nella bellissima località turistica di Porto Cesareo, rientrante nell’Area naturale marina protetta di Porto Cesareo. E’ la terza in Italia in ordine di grandezza e si estende per una lunghezza di 7 chilometri. Potrete ammirare la bellissima fauna e flora locale, il gioco dei colori della sabbia con il mare cristallino. Uno dei litorali più belli della Puglia!

Sulla strada del ritorno: tramonto di Puglia

Spesso il ritorno si associa ad un tramonto e forse non si tratta solo di una coincidenza temporale ma, anche, di una metafora di vita. In Puglia però i cicli, che si ripetono immutati nel tempo, continuano ad offrire spettacolari orizzonti a tutti coloro che decidono di scoprirla, di viverla.
Terra che vive ti ha accompagnato in questo tour di una giornata alla scoperta delle bellezze della Puglia. Grazie per la tua compagnia!

La nostra amata terra di Puglia, terra che vive!

Vieni a viverla anche tu, ti aspettiamo!

[put_wpgm id=3]